minchia (1)

“Il sonno (dal latino somnum) è definito come stato di riposo contrapposto alla veglia; una periodica sospensione dello stato di coscienza”, durante la quale l’organismo recupera energia; stato di riposo fisico e psichico, caratterizzato dal distaccamento temporaneo della coscienza e della volontà”

Oggi che è lunedì voglio far conoscere il rapporto che il catanese ha con questo stato riposo e quali sono le affermazioni tipo che vengono usate:

 

1.M’UOCCUCCU A QUATTRU RI MAZZI

Frase tipica utilizzata per esprimere un alto livello di stanchezza. La suddetta posizione riprende la famosa carta da gioco e lascia intendere come, chi la pronuncia, poggiando la schiena sul letto, posizionerà gli arti proprio come il 4 di mazze.

 

2. RUMPU U’ LETTU A MITA’

In questo caso il livello di stanchezza è molto elevato. Questa affermazione lascia intendere come il peso del corpo sarà di gran lunga superiore alla forza di gravità stessa, e che romperà il materasso con eccessiva potenza.

 

3. SPOGGHITI E VO CUCCHITI

“Cchi c’è astasira a televisioni?”

– “Spogghiti e vocucchiti”

Questa è una frase tipica che il catanese usa quando tutti i programmi, gli eventi e le cose da fare vengono sostituite da due sole attività che si susseguono l’una dall’altra nell’arco di un tempo brevissimo: SPOGLIARSI E CORICARSI

 

4. ROMMI CHIOSSAI DO MATARAZZU

Un’affermazione insolita questa, che talvolta dona vita e personifica un oggetto all’apparenza immobile: il materasso. Quest’oggetto è sempre poggiato sul letto, ma la stanchezza è tale da permettere al catanese una staticità di gran lunga superiore a quella del materasso stesso.

 

5. STA RUMMENNU ADDITTA

 

Il dormire additta ( all’in piedi ) è un comportamento tipico dei cavalli per esempio. A differenza delle altre affermazioni, questa non è rivolta effettivamente al dormire, ma a distrazioni talmente evidenti che lasciano intendere come, chi sta commettendo errori o sbadatezze, non sia in realtà sveglio e vigile, ma stia dormendo in piedi.

 

E tu cosa pronunci di solito?

 

Andrea Carollo, La Liscìa Catanese

 

 

Leave a Comment

Cos’è la Liscìa Catanese?

Chi è Catanese sa benissimo cos’è la Liscìa e sa benissimo che è soltanto una prerogativa del Catanese.La Liscìa non è umorismo o cabaret, La Liscìa è naturalezza e spontaneità. E’ quel carattere insito nel Catanese che trova maggior espressione nelle situazioni più varie e talvolta tristi. La Liscìa è l’oro dei catanesi, è magia ed è il modo più efficace per sdrammatizzare, per far sorridere chi motivi per sorridere non ne ha, per dire la propria in modo ironico e divertente.