martedì , 21 novembre 2017
ULTIME NEWS
Home / Storie / Pippa La Catanese, la leggenda


Pippa La Catanese, la leggenda

Pippa La Catanese, la leggenda

 

Pippa era una popolana nata a Catania che visse a cavallo tra il XIII e il XIV secolo. Il suo vero nome era Filippa in gergo catanese “Pippa”.Nonostante fosse “na lavannara” ebbe una vita facoltosa ma il destino le riservò una morte atroce. In età giovanissima,venne scelta da Roberto D’angiò e Violante d’Aragona, che in quel periodo vivevano nel Castello Ursino , come balia del figlio Luigi, che  grazie alle cure e all’attenzione di Pippa crebbe vigorosamente. Quando però gli Angioini furono cacciati dalla Sicilia e ritornarono a Napoli, Pippa dovette seguirli, e fu lì che ebbe ancora più riconoscenza e benevolenza nonostante la morte successiva del piccolo Luigi.

Riuscì col tempo ad ottenere un ruolo sempre più importante all’interno della corte tanto da sposarsi addirittura con il siniscalco del regno al quale diede tre figli. Nel 1343 sul trono salì Giovanna I d’Angiò che aveva sposato il principe Andrea d’Ungheria, ma quasi come una trama della migliore soap opera dei giorni nostri, Giovanna era profondamente innamorata del cugino Luigi, duca di Taranto. Questa infatuazione non fece altro che incrementare “u’malusangu” che ella nutriva nei confronti del marito Andrea, invaghito e accecato di potere, tanto da arrivare ad ucciderlo.

Il Papa, al tempo supremo signore feudale sul Regno di Napoli, imbandì una caccia all’uomo e la prima ad essere indiziata fu Pippa poiché  da qualche tempo maggiore confidente della Regina. L’ex lavandaia fu torturata, e confermò di aver saputo della congiura ma di non avervi preso parte. Dalla Catanese si voleva sapere di più, ma Pippa, forse per non conoscenza dei fatti forse per fedeltà alla Regina, non parlò e morì tra torture orrende.

Pippa pagò per una colpa non sua, mentre coloro i quali uccisero Andrea sa scapputtanu e rimasero impuniti.

 

pippa

 

 

di Andrea Carollo, La Liscìa Catanese.

 

 

Scritto da Andrea Carollo, La Liscìa Catanese

La Liscìa Catanese non è umorismo o cabaret, La Liscìa è naturalezza e spontaneità. E’ quel carattere insito nel Catanese che trova maggior espressione nelle situazioni più varie e talvolta tristi. La Liscìa è l’oro dei catanesi, è magia ed è il modo più efficace per sdrammatizzare, per far sorridere chi motivi per sorridere non ne ha, per dire la propria in modo ironico e divertente.

CONSIGLIATO

Panificio Via Umberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *