Progetto-senza-titolo10

Se diciamo Oprha Winfrey non pensiamo di certo a Willy il principe di Bel-Air o ai suoi innumerevoli film e la sua trionfante carriera.
Quella che oggi viene riconosciuta come la Regina di tutti i media viene subito collegata all’intervista chock a Meghan, duchessa di Sussex e l’ormai ex Principe Harry.

L’intervista, andata in onda in Italia il 9 marzo 2021, ha provocato un uragano internazionale ma soprattutto all’interno di Buckingham Palace con la Regina molto aùttata.

Se nel 2020 la notizia fece scalpore, il 2021 pare essere l’anno dello stravolgimento, l’anno della totale esclusione della coppia dalle dinamiche reali.

La storia ha commosso e ha fatto discutere, ma i fatti raccontati dalla duchessa di Sussex hanno smosso gli animi di alcune famiglie, soprattutto catanesi.

Una famiglia in particolare, originaria di Librino, e nella fattispecie Rosaria duchessa del Pigno e Tino principe di Vaccarizzo, ha espressamente chiesto un confronto con Oprha Winfrey in merito ad alcuni fatti accaduti nel 2019 durante il battesimo del piccolo Kevin.

La nonna di Tino, conosciutà come Zza Sarina, pare si sia presentata volutamente al battesimo del piccolo Kevin senza regalo, scatenando così l’ira della pronipote acquisita, Rosaria, che non le ha mandate a dire.

Sarà l’intervista della verità, in onda su Telecolor il 20 marzo alle ore 19:00.

In aggiornamento

Leave a Comment

Cos’è la Liscìa Catanese?

Chi è Catanese sa benissimo cos’è la Liscìa e sa benissimo che è soltanto una prerogativa del Catanese.La Liscìa non è umorismo o cabaret, La Liscìa è naturalezza e spontaneità. E’ quel carattere insito nel Catanese che trova maggior espressione nelle situazioni più varie e talvolta tristi. La Liscìa è l’oro dei catanesi, è magia ed è il modo più efficace per sdrammatizzare, per far sorridere chi motivi per sorridere non ne ha, per dire la propria in modo ironico e divertente.